moneglia_it3_head

Andiamo a spiare i surfisti

Gli ex presidenti rapinano banche per finanziarsi un’estate senza fine.

Angelo Pappas

Noi non ci battiamo per i soldi, noi ci battiamo contro il sistema, quel sistema che uccide lo spirito dell’uomo. Noi siamo l’esempio per quei morti viventi che strisciano sulle autostrade nelle loro infuocate bare di metallo, noi dimostriamo con la nostra opera che lo spirito dell’uomo è ancora vivo.

Bodhi

Ah il surf! Fortunatamente dalle nostre parti ci sono degli spot bellissimi e quasi sempre quando il mare picchia forte anche il sole fa lo stesso  (visita la pagina Wave Watching per qualche informazione in più).Ci siamo lasciati alle spalle il Bar Le Palme e camminato lungo il viale (foto1). Sul lato opposto al Ristorante Tender c’è un scala che porta in passeggiata, in fondo alla passeggiata c’è la galleria (foto2) che sbocca alla Secca. Ufficialmente non è percorribile nè a piedi nè in bici. Scollinando a piedi si passa da S. Elmo e si scende poi la strada che porta agli Hotel Leopold, Mondial e Hotel Edera (foto3). Una volta arrivati in piano ci si lascia sulla sinistra il campo da calcio (foto4) e si entra in spiaggia attraverso i bagni La Secca (foto5). Non sono in tanti oggi, fa ancora freddo (foto6), la voglia di tuffarsi in quel blu (foto7) è comunque fortissima (foto8) ma senza muta mi sentirei male quindi si va a casa con le pive nel sacco.
PS: In fondo alla spiaggia c’è una frana con un cartello “frana” (foto9) che più che un cartello segnaletico sembra un cartello informativo!

percorso

moneglia_it3_map

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
CONTATTACI

Vuoi entrare a far parte del network Costa de Onde? Inviaci una mail e ti manderemo tutte le informazioni di cui hai bisogno!

Not readable? Change text. captcha txt